Barovier

Anche se nella storia si rilevano Barovier vetrai fin dal 900 d.c. e se nel corso degli anni elementi della dinastia hanno spesso operato in questo campo, a partire dal1878 quando il gruppo lascia la ditta Salviati e costituisce la "Artisti Barovier" con i suoi vetri Murrini e altre innovative tecniche di avanguardia e si avvale dell'apporto di grandi artisti che inizia l'epoca più celebrata.

Dopo il primo conflitto mondiale si trasforma in "Vetreria Artistica Barovier e C", Ercole Barovier come designer è determinante, inventando anche la colorazione a caldo senza fusione, ottenendo vari brevetti che si sono rivelati fondamentali per la produzione del vetro a Murano.