Hans J. Wegner

Danimarca 1914-2007

Dopo aver completato la sua formazione iniziale, addestrato come ebanista, all'età di 22 anni frequenta la Scuola di Arti e Mestieri di Copenaghen, dove poi tornerà come tutor. Architetto, collabora con Arne Jacobsen ed Erik Moller nella realizzazione del progetto per il "Aarhus Town Hall". Nel 1943 apre il suo studio personale e progetta la sua famosa "Chinese Chair", ispirato dai ritratti classici dei mercanti danesi seduti in sedie Ming; e poi la sua 1949 "Round, gettando le basi per molte delle sue sedute successive. Collabora con Borge Mogensen nella progettazione di un appartamento mostrato al Cabinetmakers Exhibition del 1946 a Copenaghen. Nel 1950 in America, l' Interior Magazine mette la sedia "Round" in copertina definendola 'la sedia più bella del mondo', consacrando Wegner a fama internazionale e innescando un redditizio mercato delle esportazioni. Wegner diventa famoso semplicemente come "The Chair" che probabilmente è l'icona principale della sua carriera. Insieme a Johannes Hansen produce anche la famosa serie della "Chinese Chair", presentando un progetto al Cabinetmakers show che lo vede produrre una sedia ogni anno, dal 1941 al 1966; contribuendo a stabilire la Danimarca come leader internazionale del design moderno. Nel corso della sua lunga carriera, Wegner ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali per il suo lavoro, tra i quali: "la Triennale" nel 1951, nel 1954 e nel 1957; "Royal Society of Arts" a Londra nel 1959; "citazioni di Merito" al Pratt Institute di New York nel 1959; la "International Design Award" a New York nel 1957. Le sue opere sono esposte nei musei di tutto il mondo.